Scena muta lupo solitario Isis dal gip

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Amin Alhaj Ahmad, il 38enne libanese di origini palestinesi arrestato a Macomer (Nuoro) con l'accusa di essere affiliato all'Isis e di voler progettare un attentato in Sardegna durante le feste di Natale, avvelenando le acque della rete idrica isolana con sostanze chimiche e cancerogene. Davanti al gip del tribunale di Nuoro Claudio Cozzella, che lo ha interrogato nel carcere Nuorese di Badu 'e Carros, alla presenza dell'avvocato d'ufficio del foro di Oristano, Aluise Barria, l'uomo ha fatto scena muta.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bidonì

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...